01 January 2007

Il Civil Partnership Act 2004


Katharine Landells
Partner | UK

Il Civil Partnership Act 2004 ha ricevuto il Royal Assent (approvazione finale della Corona) il 18 Novembre 2004 ed à© entrato in vigore il 5 dicembre 2005. Le prime unioni civili sono state celebrate il 21 dicembre 2005. L’ unione civile (Civil Partnership) ਠun approccio da ventunesimo secolo, un nuovo istituto legale, equivalente e parallelo al matrimonio civile.

Idoneità 

Al fine di unirsi in una unione civile, i promessi compagni devono essere al di sopra dei 16 anni e dello stesso sesso.  Devono non essere già  sposati o imparentati da una relazione familiare.

Formazione

Un’ unione civile ਠformata quando due persone hanno firmato un documento di unione civile in presenza l’una dell’altra, dell’ufficiale dello stato civile e di due testimoni. Non c’ਠalcuna norma o indicazione  nell’Act con riguardo ad una possibile formula da pronunciarsi. Di fatto, un’ unione civile potrebbe essere formata in totale silenzio! Se una coppia sceglie una formula, essa non avrà  alcun effetto legale e deve essere completamente laica. La registrazione di una unione civile non puಠsvolgersi all’interno di locali religiosi. Pertanto, le autorità  competenti per la registrazione mettono a disposizione  i locali attualmente disponibili per i matrimoni civili, anche a coloro che desiderano registrare una unione civile. La procedura per registrare una unione civile ਠsimile a quella per registrare un matrimonio civile.

Scioglimento e questioni finanziarie

Come per il matrimonio, una unione civile puಠcessare per motivi di nullità , o puಠessere interrotta da entrambe le parti intentando un’azione per lo scioglimento (simile al divorzio). Il fatto che un’ unione civile possa solo essere  interrotta  in questi modi ਠa dimostrazione del serio impegno sotteso alla stessa. Le basi per  lo scioglimento sono le stesse del matrimonio. Deve esserci una irrecuperabile rottura della relazione.

Rivendicazioni finanziarie e scioglimento

Al momento dello scioglimento del vincolo, ciascun compagno/a puಠavanzare rivendicazioni economiche nei confronti dell’altro/a, come accade in caso di divorzio. Tali rivendicazioni possono includere la  richiesta di  mantenimento o la liquidazione di beni. Il tribunale puಠanche discrezionalmente modificare un accordo intervenuto tra due partner nello stesso modo in cui ha attualmente il potere di modificare un accordo  nuziale. Ciಠha riflessi significativi  dal punto di vista della pianificazione fiscale. I benefici fiscali dell’unione civile sono descritti a grandi linee qui sotto, ma à© bene tenere presente che, come per la pianificazione fiscale per le coppie sposate, potrebbe spesso insorgere un conflitto interno tra pianificazione fiscale e pianificazione del divorzio.

Riconoscimento delle unioni civili straniere

Le unioni civili formate all’estero in conformità  con la legge locale saranno riconosciute nel Regno Unito, sebbene non vi sia mutuo riconoscimento. Non vi sono garanzie che le unioni civili formate nel Regno Unito  saranno riconosciute altrove.

Controversie riguardanti i figli

I compagni civili diventeranno genitori acquisiti dei figli dei loro compagni,  ove questi figli siano nati fuori dell’unione civile Laddove i figli siano ‘figli della famiglia’ – cioਠfigli dell’unione civile – ciascun compagno civile avrà  la responsabilità  di genitore, e il genitore non biologico adotterà  il bambino.  Una particolare attenzione nella stesura di testamenti e nella costituzione di trust verrà¡ richiesta al professionista, in presenza di figli di un’ unione civile.

Morte e tassazione

La formazione di unione civile revocherà  un Testamento precedente. Le norme sulla successione ab intestato riflettono le norme in relazione ai coniugi. Gli stessi diritti dati ai coniugi ai sensi del Inheritance (Provision for Family and Dependants) Act 1975 sono stati estesi ai compagni civili.

Il Civil Partnership Act 2004 non ha determinato alcun cambiamento nel regime fiscale (con la sola eccezione della council tax). Ad ogni modo, il Governo si ਠimpegnato a equiparare i compagni civili ai coniugi. L’articolo 106 del Finance Act 2005 ha dato al Governo Inglese il potere di legiferare al fine di assicurare che l’unione civile sia considerata e trattata allo stesso modo del matrimonio e che il trattamento di persone che sono, sono state, o potranno nel futuro essere compagni civili, sia equiparato al trattamento delle persone che sono, sono state o potranno in futuro essere marito e moglie.  Norme che introducono tali misure egualitarie, sono state di recente emanate e sono entrate in vigore con l’Act.

Katharine Landells Partner | London

Category: Article