01 June 2007

Il condono fiscale nel Regno Unito


L’Offshore Disclosure Facility

L’Offshore Disclosure Facility (‘ODF’) è un condono fiscale “all’inglese”.  L’ODF mira ad incoraggiare la comunicazione di eventuali irregolarità fiscali connesse a conti bancari detenuti all’estero.

Procedura

I caratteri fondamentali della procedura prevista dall’ODF sono i seguenti:

  • L’intenzione del contribuente di procedere ad una dichiarazione in merito ai conti bancari offshore (“Dichiarazione”) che andava comunicata al fisco inglese (HMRC – Her Majesty’s Revenue and Customs) entro il 22 giugno 2007.
  • Una penale fissa del 10% che viene applicata sull’ammontare non dichiarato al Fisco.
  • La Dichiarazione ed i relativi pagamenti (tasse, interessi e penale) andranno effettuati entro il 26 novembre 2007.
  • L’HMRC deciderà in via definitiva sull’accettabilità o meno della Dichiarazione entro il 30 aprile 2008.

Informazioni generali

I contribuenti che intendono avvalersi del condono devono esporre nella Dichiarazione tutte le irregolarità fiscali (e non solo quelle connesse ai conti bancari offshore) relative agli anni antecedenti al 2007 a partire dall’anno fiscale 2001/2002.

Il HMRC ha provveduto alla pubblicazione di apposite tabelle sul proprio sito web al fine di agevolare l’operazione di calcolo della penale.

Le Dichiarazioni incorrette o volutamente incomplete non saranno accettate dal HMRC ai sensi di quanto disposto dall’ODF, e potrebbero essere oggetto di indagine fiscale. Le dichiarazioni provenienti da soggetti dei quali si sospetti un coinvolgimento in organizzazioni criminali non saranno accettate dal Fisco inglese.

Nonostante l’HMRC si focalizzi principalmente sui contribuenti residenti e “domiciled” nel Regno Unito, anche i residenti non “domiciled” sono invitati a considerare la possibilità di effettuare la Dichiarazione.

Avvertimenti

Lo scorso anno fu ordinato a Barclays Bank di fornire al HMRC informazioni dettagliate sui residenti nel Regno Unito che detenessero conti all’estero. Altre quattro banche, come ampiamente riportato di recente nella stampa specialistica, sono oggi tenute a rendere note al HMRC informazioni quali nome, indirizzo, data di nascita, numero di conto, “sort code” e interessi annualmente generati da conti esteri.

Il HMRC ha dichiarato sul proprio sito web che, dal 22 giugno 2007, tali informazioni verranno utilizzate per individuare coloro che, pur detenendo conti offshore, non abbiano manifestato l’intenzione di procedere alla Dichiarazione.

Category: Article